intestazione

 

loghi

 

Casa della Memoria | via Federico Confalonieri 14, Milano

02 88444102 | c.casadellamemoria@comune.milano.it

347 4492738 | compagniateatrodegliangioli@gmail.com

www.facebook.com/cantierememoria/


dedicato a Silvia Romano

cooperante che vogliamo di nuovo in libertà

sedicesimo quindicesimo diciassettesimo
primo secondo terzo quarto quinto sesto settimo ottavo nono decimo undicesimo dodicesimo tredicesimo quattordicesimo



ANTEPRIMA
6 dicembre 2019 | venerdì

ore 18.00
CONCERTO PER PIAZZA FONTANA
Emanuele Delucchi, pianoforte

Concerto per l’inaugurazione della mostra “17 Graffi. Piazza Fontana 50°” in ricordo delle vittime della strage di Piazza Fontana.

Musiche di William Byrd, Carl Philipp Emanuel Bach, Johann Sebastian Bach, Frédéric Chopin, Leopold Godowsky, Arnold Schönberg.

Il programma esplora l’arte di unire e sovrapporre i suoni per creare un'armonia, una convivenza ideale delle diversità, in una parola il "contrappunto". Questo è il motivo fondante del cuore del concerto (brani bachiani da una a sei voci), introdotti da un voluntary (diremmo improvvisazione) di Byrd. Chopin, Godowsky e Schönberg, che costituiscono la seconda parte del programma, sono paradigmi di musicisti in fuga dall'orrore (rispettivamente dalla Polonia occupata, dall'Austria allo scoppio della I Guerra Mondiale e dalla Germania nazista), alla ricerca di quella sola consolazione che la musica può offrire.

programma

INAUGURAZIONE
21 dicembre 2019 | sabato

ore 18.00
EMERGEnza LIBERTA'
Inaugurazione della mostra fotografica di Paola Mattioli
a cura di Maria Fratelli

Intervengono la storica dell’arte Cristina Casero, il presidente Alberto Martinelli e i membri del Comitato di Gestione di Casa della Memoria.

 

La mostra EMERGEnza LIBERTA’, 12 foto dall’archivio di Paola Mattioli
resterà aperta dal 22 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020
ORARI
dal lunedì al venerdì: dalle 9.00 alle 21.00
sabato, domenica e festivi: dalle 10.00 alle 21.00
domenica 22 dicembre: dalle 10.00 alle 18.00
lunedì 23 dicembre: dalle 9.00 alle 17.00
martedì 24 dicembre: dalle 9.00 alle 12.30
mercoledì 25 dicembre: dalle 16.00 alle 18.30
martedì 31 dicembre. dalle 9.00 alle 12.30
mercoledì 1 gennaio: dalle 15.00 alle 21.00

 

Le fotografie di Paola Mattioli mettono in atto in due sequenze un montaggio di 12 immagini, nate in autonomia e esse stesse narrazioni di storie, prelevate dal suo archivio.
Accostate in una nuova sequenza, la loro implicazione reciproca realizza incontri imprevisti che mettono in moto l’immaginazione. In un gioco di opposizioni e correlazioni si costituisce il filo conduttore di un’altra narrazione che nelle due serie esposte è quella della creatività e libertà femminile e umana e quella dei luoghi in cui si fa visibile la loro presenza.
Creatività e libertà prendono corpo nel fare delle mani, nei gesti umili e negli oggetti del quotidiano, in quelli dell’arte e nei luoghi della memoria, nei gesti della vita e della morte e della fede.
Siamo di fronte ad un’idea di fotografia come pensiero visivo e attività culturale e dell’immagine come punto di contatto tra conoscenza, storia e memoria, in cui si dà l’improvviso apparire di una verità.

Paola Mattioli si è sempre e soltanto espressa attraverso il mezzo fotografico, un medium al quale si è avvicinata ancora studentessa, sullo scorcio degli anni Sessanta negli anni in cui l’impegno alla definizione di nuovi ambiti e paradigmi della nozione di libertà animava le piazze del paese.
La sua ricerca si caratterizza per essersi sempre assestata su un registro che, distante dai toni e dagli intenti del fotoreportage, si è invece occupato di dare forma artistica e poetica alle questioni, concependo l'esercizio della fotografia come attività creativa e critica. Tale atteggiamento l'ha portata a interessarsi di questioni urgenti sul piano civile, sociale ed esistenziale.

programma

LIBERI DI IMMAGINARE
25 dicembre 2019 | mercoledì

ore 16.00
Il baco, il grillo e la farfalla con Valeria Ferrario

Laboratorio piccola animazione.
Creazione di una storia animata, giocando con le riprese, il video e la stop motion.

 

ore 17.00
CONCERTO Christmas Jazz
Axes Trio: Alfonsina Pansera, voce; Eugenio Arcidiacono, pianoforte; Margherita Carbonell, contrabbasso

Axes era il termine slang usato dai primi jazzisti di New Orleans per indicare i loro strumenti e così nel libero approccio, diventando tutt’uno con il loro strumento, gli Axes spaziano in libertà da un repertorio classico fino ai nuovi standard del free jazz.

programma

LIBERI DI FARE LA PACE
26 dicembre 2019 | giovedì

ore 15.00
FIABE IN LIBERTA’ con Luciana Percovich
Mago e la musica dell’ultimo cielo

Quali erano primi strumenti musicali che l’umanità ha inventato? Che civiltà era? Come abbiamo queste informazioni?
Valeria Ferrario assieme a Luciana Percovich, studiosa di miti e culture delle donne, raccontano la storia di 8000 anni di pace e il rapporto fra musica e libertà nell’era gilanica, la storia degli strumenti primitivi all’alba del mondo, in base alle scoperte di Maria Gijmbutas e Layne Redmond.

 

dalle ore 16.00
GIOCHI IN LIBERTA’ Free Lab

Costruzione di strumenti.
Mandala per la pace.

 

ore 17.00
LIBERI DI CANTARE

Coro aperto a chiunque voglia provare l’esperienza di cantare insieme, con la direzione di Alfonsina Pansera.

 

ore 19.00
INCONTRO con Luciana Percovich
All’inizio era la pace

Luciana Percovich può essere definita una viaggiatrice tra mondi e una tessitrice di connessioni spazio-temporali. Docente e ricercatrice della Libera Università delle Donne, per anni si è occupata della Libreria delle donne di via Dogana a Milano, collaborando alla stesura dei Cataloghi e dei Sottosopra. Scrive e pubblica articoli per riviste femministe, da L’Orsaminore a Reti.
Dall’incontro con il lavoro della teologa Mary Daly e dell’archeologa Marija Gimbutas nascono i suoi studi sulle civiltà prepatraiarcali, e pubblica nel 2007 Oscure Madri Splendenti. Le origini del sacro e delle religioni (Venexia, Roma) e nel 2009, sempre con lo stesso editore, Colei che dà la vita, Colei che dà la forma. Miti di creazione femminile.

programma

POESIA, AVAMPOSTO DI LIBERTÀ
27 dicembre 2019 | venerdì

ore 15.00
FIABE IN LIBERTA’ con Alberto Casiraghy
Fenrìs, la paura rende cattivi

Un lupo feroce incute terrore in tutti gli animali che incontra, ma un giorno una bambina riuscirà a diventare sua amica, superando pregiudizi e convenzioni.

 

dalle ore 16.00
GIOCHI IN LIBERTA’ Free Lab

Laboratorio di piccoli libri.
Costruzione di strumenti.

 

ore 17.00
LIBERI DI CANTARE

Coro aperto a chiunque voglia provare l’esperienza di cantare insieme, con la direzione di Alfonsina Pansera.

 

ore 19.00
INCONTRO con Alberto Casiraghy e Stefano Vighi
Il funambolo delle parole

Editore (Edizioni Pulcinoelefante), poeta, violinista e liutaio. “Il panettiere dei poeti”, come lo ha definito Scheiwiller, Casiraghy ci racconterà giocando sull’ironia, sul doppio senso, sulla metafora delle parole, come lo sguardo del poeta viva da sempre nel paese della libertà.

programma

LIBERI COME L’ACQUA
28 dicembre 2019 | sabato

ore 15.00
FIABE IN LIBERTA’ con Vic Vergeat
Storia di una goccia d’acqua

Si può dire che l’acqua sia di qualcuno? Che conseguenze può avere continuare ad abusare del pianeta? Chi ha deciso confini e divisioni? Vic Vergeat, star indiscussa del panorama rock mondiale, che da anni ha a cuore il tema dell’acqua pubblica, ci racconta come è arrivato a decidere di cambiare vita e intraprendere la sua battaglia come attivista per questo diritto umano irrinunciabile.

 

dalle ore 16.00
GIOCHI IN LIBERTA’ Free Lab

Costruzione di strumenti.
Un mandala per la pace.

 

ore 17.00
LIBERI DI CANTARE

Coro aperto a chiunque voglia provare l’esperienza di cantare insieme, con la direzione di Alfonsina Pansera.

 

ore 19.00
CONCERTO Aqua
Vic Vergeat

Artista di culto per gli appassionati di rock, Vic Vergeat, chitarrista dal talento assolutamente geniale, ha sempre lasciato il segno anche per il suo impegno generoso contro guerre e prevaricazioni.

programma

LE FIABE NON HANNO CONFINI
29 dicembre 2019 | domenica

ore 15.00
FIABE IN LIBERTA’ con Mohamed Ba
L’anello della discordia

 

dalle ore 16.00
GIOCHI IN LIBERTA’ Free Lab

I ritmi, i canti e le danze africane con Mavis.

 

ore 17.00
LIBERI DI CANTARE

Coro aperto a chiunque voglia provare l’esperienza di cantare insieme, con la direzione di Alfonsina Pansera.

 

ore 19.00
SPETTACOLO Attraversamenti - Un uomo senza memoria è come una zebra senza strisce
Mohamed Ba

L’era della globalizzazione ha affermato tutto e il contrario di tutto creando una scissione tra identità e culture. Siamo perennemente condannati ad attraversare gli spazi fisici e mentali, lo facciamo da anni ma non siamo riusciti a collegare la memoria ancorata nelle nostre vene al nostro oggi.
Mohamed Ba, cittadino del mondo ci condurrà in una narrazione accompagnata dalle percussioni e dal canto, un viaggio indietro nel tempo per ascoltare le voci della nostra memoria collettiva.

programma

LIBERI DA OGNI OPPRESSIONE
30 dicembre 2019 | lunedì

ore 15.00
FIABE IN LIBERTA’ con Mavis
Yemanija ha un cuore d’oro

Una favola cubana.

 

dalle ore 16.00
GIOCHI IN LIBERTA’ Free Lab

I ritmi e le danze del Sud e Centro America con Mavis Cachita e Roberto Quagliarella.

 

ore 17.00
LIBERI DI CANTARE

Coro aperto a chiunque voglia provare l’esperienza di cantare insieme, con la direzione di Alfonsina Pansera.

 

ore 19.00
SPETTACOLO Il cuoco e la sirena
Pane e Mate: Gloria Griffini e Salvatore Fiorini

Dalle note di Sergej Prokofieff, Dmitrij Shostakovich, Claude Debussy e Sergej Rachmaninoff eseguite dal vivo, un viaggio nell’onirico per un teatro di grande poesia.

programma

BUON ANNO LIBERTA'
LIBERI E FOLLI PER AMORE
1° gennaio 2020 | mercoledì

ore 15.00
FIABE IN LIBERTA’ con Valeria Ferrario
Astolfo sulla luna

Forse un po’ tutti abbiamo perso il senno, ma poi alla fine cosa vuol dire esser normali? Tratto dall’opera Orlando furioso di Ludovico Ariosto.

 

dalle ore 16.00
GIOCHI IN LIBERTA’ Free Lab

Laboratorio di piccoli libri.

 

ore 17.00
LIBERI DI CANTARE

Coro aperto a chiunque voglia provare l’esperienza di cantare insieme, con la direzione di Alfonsina Pansera.

 

ore 19.00
CONCERTO & DANCING
Metropolitan Swing Angels: Daniele Petrosillo, contrabbasso; Gianpaolo De Rosa, piano; Gabriella De Mango, voce; Maurizio Signorino, saxes, Francesco Di Lenge, batteria.

Irruzione festosa di ballerini di diverse scuole e stili di swing per condividere un momento di social dancing informale.

programma

IL MONDO NON E’ SOLO DELLA MAGGIORANZA
2 gennaio 2020 | giovedì

ore 15.00
FIABE IN LIBERTA’ con Paco Reconti
La casetta ai quattro venti

 

dalle ore 16.00
GIOCHI IN LIBERTA’ Free Lab

Laboratorio di piccoli libri.
Costruzione di strumenti.

 

ore 17.00
LIBERI DI CANTARE

Coro aperto a chiunque voglia provare l’esperienza di cantare insieme, con la direzione di Alfonsina Pansera.

 

ore 19.00
INCONTRO/DOCUMENTARIO Arberia - storia delle minoranze Arbreshe
Paco Reconti

La storia e il diritto di conservare tradizioni, lingue e costumi delle piccole comunità esistenti sul territorio italiano. Una riflessione che prende spunto dagli articoli 3 e 6 della nostra Costituzione.

Incontro con l’autore e attore Paco Reconti.

BIOGRAFIA
Nato e cresciuto a Reggio Calabria, ventenne, si trasferisce a Roma dove entra come allievo all'Accademia di danza classica. Coltiva la passione per la recitazione e per il canto debuttando nel 1988 come attore, cantante e ballerino nel musical Fools regia di Pino Quartullo. Il debutto nel cinema avviene nel 1987 con una piccola parte nel film Teresa di Dino Risi. Dopo vari altri ruoli, tra cui Soldati 365 all'alba di Marco Risi, nel 1988 è tra i protagonisti nel film Francesco di Liliana Cavani, con Mickey Rourke, in concorso al festival del cinema di Cannes nel 1989.
Nel 1991 un cameo nel film di F.F. Coppola Il padrino - Parte III. Sempre nel 1991 è protagonista, accanto a Nadia Rinaldi, nel primo film da regista di Christian De Sica Faccione. Nel 1992 è protagonista accanto ad Alessandro Haber e Sabrina Ferilli del film Vietato ai minori di Maurizio Ponzi. Sempre nello stesso anno è protagonista della pellicola Angeli a Sud con la regia di Massimo Scaglione.
Nel 2001 è nel cast del film del premio oscar John Madden Il mandolino del capitano Corelli, per il quale scrive il testo della canzone Ricordo ancor (Pelagia's Song), su musica del premio Oscar Stephen Warbeck.
Nel 2004 interpreta il ruolo di una guardia giudea ne La passione di Cristo di Mel Gibson. Nel 2014 vince il premio AKAI, come migliore attore non protagonista al Festival Internazionale del film di Roma, per Tre tocchi di Marco Risi.
Accanto alla carriera cinematografica, si impegna nell'attività teatrale, diretto da Alberto Di Stasio, Giancarlo Sepe, Massimo Scaglione, Pietro Bontempo. È uno dei soci fondatori della nuova collecting ARTISTI 7607.

programma

IL SAPORE DELLA LIBERTÀ
3 gennaio 2020 | venerdì

ore 15.00
LIBERI DI CANTARE

Coro aperto a chiunque voglia provare l’esperienza di cantare insieme, con la direzione di Alfonsina Pansera.

 

ore 16.00
FIABE IN LIBERTA’
Storia di una melanzana

Cos’hanno in comune Sherazade e il conte di Salaparuta? Quale mistero si cela nella parmigiana di melanzane?
Barchetta o scarpone? Viola, bianca o rossa? Seduttrice o Casta Diva?
Finalmente le risposte a tutti i misteri di questa esotica viaggiatrice.

 

ore 17.00
GIOCHI IN LIBERTA’ Free Lab

La musica delle verdure: si può suonare una melanzana?
Laboratorio pratico con il Conciorto. Ritmi e canti con pentole, grattugie e mestoli.

 

ore 19.00
SPETTACOLO Conciorto
Gianluigi Carlone e Biagio Bagini

Natura e Tecnologia sono elementi imprescindibili della nostra vita. Spesso lontani e antitetici, diventano per il Conciorto un’idea di sintesi artistica, a volte poetica e a volte comica. Basta mettersi in ascolto e le verdure ci apriranno il loro mondo.

programma

LE STELLE NON HANNO CONFINI
4 gennaio 2020 | sabato

ore 15.00
FIABE IN LIBERTA’ con Valeria Ferrario
I raggi della luna

Favola cinese. Creazione di una storia animata, giocando con le riprese, il video e la stop motion.

 

dalle ore 16.00
GIOCHI IN LIBERTA’ Free Lab

Creazioni col telaio.
Mandala per la pace.

 

ore 17.00
LIBERI DI CANTARE

Coro aperto a chiunque voglia provare l’esperienza di cantare insieme, con la direzione di Alfonsina Pansera.

 

ore 19.00
CONFERENZA & CONCERTO
La luna, liberi dal tempo e dallo spazio
Fabio Peri e Remo Bianchi Jazz Coalition: Remo Bianchi, chitarra e voce; Stefano Spina, basso; Luigi Scuri, batteria

Fabio Peri si dedica alla Astronomia extragalattica, alla Cosmologia e allo sviluppo della nuova tecnologia dei Liquid Mirror Telescopes. Dal 1999 è il Conservatore del Civico Planetario U. Hoepli di Milano.

Inedito connubio dedicato alla luna, con Fabio Peri e il gruppo di musica modern jazz capitanato dal chitarrista e compositore milanese Remo Bianchi, vissuto tra Milano e New York dove è ospite fisso a Broadway nel Cast Party nello storico locale Birdland.

programma

LIBERI DI CREARE
5 gennaio 2020 | domenica

ore 15.00
FIABE IN LIBERTA’
Il palloncino rosso (Le Ballon rouge - The Red Balloon)

Cortometraggio di Albert Lamorisse, un omaggio a Iela Mari
Intervengono i figli Agostina e Michele Mari.

 

dalle ore 16.00
GIOCHI IN LIBERTA’ Free Lab

Laboratorio di piccoli libri.

 

ore 17.00
LIBERI DI CANTARE

Coro aperto a chiunque voglia provare l’esperienza di cantare insieme, con la direzione di Alfonsina Pansera.

 

ore 19.00
SPETTACOLO CircoCiarchi
Isabella Cagnardi, Alessio Lega, Claudio Cormio, Rocco Marchi, Nadir, Guido Baldoni e molti altri…

Una giostra di canzoni, suoni, immagini, musiche improvvisate, racconti folli nel segno del grande "tuttofonista" Paolo Ciarchi scomparso lo scorso maggio. Interverranno amici artisti collaboratori, coordinati da Alessio Lega, Rocco Marchi, Claudio Cormio. Presentazione del disco postumo Cent'anni di moltitudine.

programma

LIBERI DI ESSERE DIVERSI
6 gennaio 2020 | lunedì

ore 15.00
LABORATORIO BIMBINCANTO
per neonati e bambini fino ai 4 anni
con la pianista Elena Costa

Laboratorio Bimbincanto
crescere nella musica secondo la Music Learning Theory di E. Gordon

Bimbincanto è un progetto di Elena Costa - musicista, insegnante di pianoforte ed educatrice musicale Audiation Institute 0/6 - da sempre sensibile e attenta al mondo dei bambini e alla loro crescita fin dai primissimi mesi di vita.
Attraverso la voce, il canto, il movimento, la relazione affettiva, i bambini vengono accompagnati alla scoperta della musica nel rispetto delle loro fasi evolutive e dei tempi di apprendimento.
La Music Learning di E. Gordon ci rivela che l'apprendimento della musica segue processi analoghi all'apprendimento della lingua materna, compito dell'educatore è parlare la “lingua musica” con i bambini guidandoli in tutti i processi imitativi e assimilativi della sintassi musicale.
L'Ascolto e la condivisione di questo linguaggio espressivo regala a grandi e piccini la possibilità di vivere la musica con naturalezza, entusiasmo e serenità.

Due gruppi: bambini 0/24 mesi, bambini 2/4 anni
Massimo 8/10 bambini per gruppo
Bambini accompagnati (un adulto per bambino)

Portare calze antiscivolo e abbigliamento comodo.

 

dalle ore 16.00
GIOCHI IN LIBERTA’ Free Lab

Costruzione dei personaggi e delle scenografie di Babar e preparazione all’ascolto.

 

ore 17.00
LIBERI DI CANTARE

Coro aperto a chiunque voglia provare l’esperienza di cantare insieme, con la direzione di Alfonsina Pansera.

 

ore 19.00
SPETTACOLO Babar, il piccolo elefante
Alessandro Commellato, pianoforte; Valeria Ferrario voce recitante

Babar, frutto della fantasia di Jean de Brunhoff, artista e pittore francese, è uno dei personaggi più popolari della storia della letteratura per bambini ed ha incantato generazioni di lettori, tanto che nel 1945 il compositore francese Francis Poulenc ha musicato la storia di Babar, trasformando i disegni in suoni.

Alessandro Commellato, uno degli ultimi grandi signori del pianoforte romantico, si riconferma un grandissimo e raffinato interprete, sempre alla ricerca di uno stile fondato sulla chiarezza e sulla bellezza del suono. Attraverso un calibratissimo dosaggio della dinamica esecutiva, ricercata e sempre efficace, ci conduce nel mondo dell’infanzia, creando atmosfere magiche e incantate.

programma

CANTIEREMEMORIA 2019-2020
EMERGEnza LIBERTÀ

dedicato a Silvia Romano
cooperante che vogliamo di nuovo in libertà

Spettacoli, concerti, incontri e laboratori a Casa della Memoria
+ 12 foto dall’archivio di Paola Mattioli

 

Come è ormai tradizione Casa della Memoria, luogo della memoria storica e civile di Milano, apre le sue porte al pubblico per il mese di dicembre e le festività natalizie, con un palinsesto di attività che spaziano dall’arte, al teatro, alla musica e alla danza.

Filo conduttore della quarta edizione è il tema della LIBERTA', argomento di grande attualità e urgenza nel momento in cui sembrano naufragare i principi di uguaglianza (equità e inclusione) e di fratellanza (solidarietà). Il tema è svolto in un crescendo di eventi che vedono protagoniste la musica e la parola, le prime forme di espressione vietate dalle dittature.

Dopo l’anteprima musicale del 6 dicembre, dedicata alle vittime della bomba alla Banca Nazionale dell’Agricoltura nel 50° anniversario della strage, il 21 dicembre alle ore 18.00 in Casa della Memoria si apre l’edizione 2019-2020 di CANTIEREMEMORIA - manifestazione promossa e prodotta dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano - con l’inaugurazione della mostra EMERGEnza LIBERTA’. 12 fotografie dall’archivio di Paola Mattioli che dà il titolo a tutta la rassegna.

EMERGEnza LIBERTÀ diventa allora l’occasione per mettere in atto formule di comune esercizio, uno sperimentarsi, per riflettere sulle pratiche che rendono possibile il vivere liberi nel rispetto reciproco e nella partecipazione attiva e condivisa, operazione che ci porterà a cantare insieme appassionatamente, a provare nuovi passi di danza, a lasciarci coinvolgere nelle attività creative proposte ad adulti e bambini. Il tema della Libertà sarà declinato ogni giorno in un modo diverso e sempre coinvolgente, nel tentativo di ridisegnare un mondo senza confini che parla una lingua comprensibile a tutti, che è quella della musica e dell’arte.

Con questa iniziativa Casa della Memoria, spazio pubblico e sede dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia (ANPI), dell’Associazione Nazionale Ex Deportati nei Campi Nazisti (ANED), dell’Istituto nazionale Ferruccio Parri (ex INSMLI), dell’Associazione Italiana Vittime del Terrorismo (AIVITER) e dell’Associazione Piazza Fontana 12 dicembre 1969, si apre alla cittadinanza invitando tutti alla condivisione e alla partecipazione attiva.

Curato da Maria Fratelli, il CANTIEREMEMORIA di quest’anno è realizzato dalla Compagnia Teatro degli Angioli.

Fortemente sostenuto dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano insieme al Comitato di gestione di Casa della Memoria, il progetto CANTIEREMEMORIA vuole trasmettere ai visitatori il piacere e la necessità della conoscenza. “La storia va imparata per scrivere ogni giorno le migliori pagine possibili del nostro presente, così da orientare il futuro nella direzione della libertà. – dice Maria Fratelli - In molti hanno perso la vita per garantirci i diritti di cui oggi godiamo, perdendo la loro memoria perderemo anche le loro conquiste”.

 

ANTEPRIMA
Il 6 dicembre 2019, alle ore 18.00 Concerto per Piazza Fontana di Emanuele Delucchi
Concerto per l’inaugurazione della mostra 17 Graffi. Piazza Fontana 50° in ricordo delle vittime della strage di Piazza Fontana.
Per il 50° anniversario della Strage di Piazza Fontana, il pianista Emanuele Delucchi ha pensato a un repertorio di brani bachiani introdotti da un voluntary (improvvisazione) di Byrd. E poi Chopin, Godowsky e Schonberg, musicisti in fuga dall'orrore (rispettivamente dalla Polonia occupata, dall'Austria allo scoppio della I Guerra Mondiale e dalla Germania nazista), alla ricerca di quella sola consolazione che la musica può offrire.

INAUGURAZIONE
21 dicembre 2019, alle ore 18.00 EMERGEnza LIBERTA’. 12 fotografie dall’archivio di Paola Mattioli a cura di Maria Fratelli
Intervengono la storica dell’arte Cristina Casero, il presidente Alberto Martinelli e i membri del Comitato di Gestione di Casa della Memoria.
Paola Mattioli crea un montaggio inedito di fotografie provenienti dal proprio archivio. Le immagini, nate in tempi e contesti diversi, accostate in sequenza realizzano incontri imprevisti - mettendo in moto l’immaginazione - e si iscrivono in un gioco di opposizioni e correlazioni a costituire il filo conduttore di una nuova narrazione, che nelle due serie esposte è quella della creatività e libertà femminile e quella dei luoghi in cui si fa visibile la loro presenza.

All’interno di CANTIEREMEMORIA EMERGEnza LIBERTÀ sono moltissimi i nomi di rilievo del panorama musicale, teatrale e culturale: il virtuoso del pianoforte Emanuele Delucchi, il Conciorto di Biagio Bagini e Gianluigi Carlone della Banda Osiris (3 gennaio), il chitarrista Vic Vergeat artista di culto del panorama rock internazionale (28 dicembre), l’attrice Valeria Ferrario, che accompagnata dalla musica del maestro Alessandro Commellato, condurrà i piccoli spettatori alla scoperta di Babar, il piccolo elefante (6 gennaio). E poi, la danzatrice afro-cubana Mavis Cachita, il percussionista Roberto Quagliarella (30 dicembre); l’attore di cinema caro ad Altman e alla Cavani Paco Reconti che il 2 gennaio ci darà l’occasione di riflettere sugli articoli 3 e 6 della Costituzione; Alfonsina Pansera e gli Axes Trio che il 25 dicembre ci aspettano per un appuntamento con un repertorio che spazia dal classico fino ai nuovi standard del free jazz, l’artista senegalese Mohamed Ba (29 dicembre); il jazzista milanese Remo Bianchi e i Jazz Coalition impegnati nella conferenza/concerto dedicata alla luna del musicista astronomo Fabio Peri, per l’occasione rubato al Planetario (4 gennaio).
Imperdibile lo spettacolo CircoCiarchi, l’omaggio a Paolo Ciarchi, musicista e artista a tutto tondo, protagonista con Giovanna Marini, Fo, Jannacci e Ivan Della Mea della canzone d’autore e politica della Milano anni settanta, in scena il premio Tenco Alessio Lega, Isabella Cagnardi, Claudio Cormio, Rocco Marchi, Guido Baldoni, Nadir e molti altri (5 gennaio).
E ancora: il teatro onirico e poetico di Salvatore Fiorini con la pianista Gloria Griffini di Pane e Mate (30 gennaio); un Primo dell’anno spumeggiante con i Metropolitan Swing Angels (1 gennaio); l’incontro-laboratorio con il poeta editore Alberto Casiraghy (27 dicembre); infine, la partecipazione di Luciana Percovich (26 dicembre), attiva nel movimento delle donne dall’inizio degli anni Settanta (Libreria delle donne di via Dogana a Milano), che si è occupata di medicina delle donne, scienza, antropologia, mitologia e spiritualità femminile, in un percorso che ridisegna un mondo senza differenze né confini.

 

La Compagnia Teatro degli Angioli nasce nel 1993 da un gruppo di attori, drammaturghi e registi diplomati alla Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi con l’intento di mettere in scena testi originali e man mano negli anni si arricchisce di collaborazioni prestigiose nel campo della musica (Massimo Marchi, Alessandro Commellato), dell'immagine (Gloria Lunel) e della poesia (Paul Polansky, Alberto Casiraghy), in Italia come all'estero.
I temi di spicco sono le piccole storie travolte e a volte invece salvate dalla grande Storia, la diaristica, le vite delle artiste femmine coraggiose e controtendenza, (Suzanne Valadon, Ipazia, Luisa Casati Stampa, Melina Mercouri), sempre in bilico fra arte e doveri, e infine l'Arte come strumento universale per ridisegnare sé stessi, dare voce e dignità.
Gli ultimi lavori sono stati con il collettivo diretto da Robyn Rosenkrantz & Michael Glover, i Bright Blue Gorilla a Berlino.
La direzione artistica è di Valeria Ferrario.

 

Dal 25 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020 – Appuntamenti

alle ore 15.00 FIABE IN LIBERTÀ, momento in cui Valeria Ferrario con l’ospite del giorno, condurrà piccoli e grandi in giro per le storie del mondo, dove ciascuna favola racconta una libertà;

dalle ore 16.00 Free Lab GIOCHI IN LIBERTÀ, per imparare a non sprecare, a condividere, a lavorare in gruppo, a rispettarsi giocando;

alle ore 17.00 LIBERI DI CANTARE coro aperto a chiunque voglia provare l’esperienza di cantare insieme, con la direzione di Alfonsina Pansera;

alle 19.00 i CONCERTI, gli SPETTACOLI e gli INCONTRI regaleranno a tutti i partecipanti la gioia di condividere emozioni ed esperienze legate al tema della giornata.

Ingresso libero fino a esaurimento posti per tutti gli appuntamenti.

Tutti gli eventi culturali e le manifestazioni pubbliche organizzate a Casa della Memoria sono gratuite.

 

CANTIEREMEMORIA 2019-2020
EMERGEnza LIBERTÀ

ORARI
dal lunedì al venerdì: dalle 9.00 alle 21.00
sabato, domenica e festivi: dalle 10.00 alle 21.00
domenica 22 dicembre: dalle 10.00 alle 18.00
lunedì 23 dicembre: dalle 9.00 alle 17.00
martedì 24 dicembre: dalle 9.00 alle 12.30
mercoledì 25 dicembre: dalle 16.00 alle 18.30
martedì 31 dicembre. dalle 9.00 alle 12.30
mercoledì 1 gennaio: dalle 15.00 alle 21.00

 

Casa della Memoria - Via Federico Confalonieri, 14, 20124 Milano

Telefono Casa della Memoria 02 88444102 | Telefono Compagnia Teatro degli Angioli 347 4492738

c.casadellamemoria@comune.milano.it | compagniateatrodegliangioli@gmail.com

www.facebook.com/cantierememoria/

 

UFFICIO STAMPA
Antonietta Magli
antoniettamagli@gmail.com
tel. 340 9037334

programma

intestazione

 

 

CREDITI E RIGRAZIAMENTI

 


Comune

Sindaco
Giuseppe Sala

Assessore alla Cultura
Filippo del Corno

Direttore Cultura
Marco Edoardo Minoja

Unità Case Museo e Progetti Speciali
Dirigente
Maria Fratelli

Ufficio Stampa del Comune di Milano
Elena Maria Conenna

 


CdM

Dirigente
Maria Fratelli

Conservatoria
Paola Livi

Amministrazione
Anna De Benedetto

Comunicazione
Rossella Molaschi

Responsabile tecnico della sicurezza
Claudio Farina

Grafica
Enrico Delitala
Marta Mascolo

Comitato di Gestione di Casa della Memoria
Alberto Martinelli
Giuliano Banfi
Roberto Cenati
Alessandra Galli
Giuseppe Lardieri

loghi associazioni

 


Angioli

Produzione
Compagnia Teatro degli Angioli

Direzione Artistica
Valeria Ferrario

Organizzazione
Dalila Sena

Assistente alla Produzione e Grafica
Francesca D’Alessio

Assistenti (Angioli)
Monica Azzali
Arturo Monetti
Alfonsina Pansera

Supporto tecnico
Mauro Scola

Ufficio Stampa
Antonietta Magli

Collaborazione Artistica
Enzo Giraldo
Massimo Marchi

 


Mostra
EMERGEnza LIBERTÀ
12 fotografie dall’archivio di Paola Mattioli
A cura di Maria Fratelli

Testi
Eleonora Fiorani

Produzione
Altofragile, Milano

Stampe a cura di
Roberto Spaiardi, Milano

Allestimento
Marcello Barbieri

 


La Compagnia Teatro degli Angioli ringrazia per la gentile collaborazione

 

Babalibri

 

Carlo Sessa

 

DBA

 

Emme Libri

 

Jenio

 

Magis

 

Martino Midali

 

Pupazzia

 

programma